Paleografia Numismatica Studi sulla cultura dell'antico Riviste e Annali Archeologia Etruria Meridionale Archeologia e protostoria nella Gallia Cisalpina Divulgazione scientifica Architettura Storia dell'Arte Storia Narrativa e poesia Varie Pittura Scultura Disegno, incisione, grafica Guide storico-artistiche Tradizioni popolari e arte applicata Musei Fotografia Restauro e conservazione Cataloghi di mostre Altre pubblicazioni Pubblicazioni di Arte e Storia Grandi opere Archeologia di Roma e Lazio Cartografia archeologica Epigrafia Topografia antica Ristampe di opere classiche Filologia Etruscologia Storia del collezionismo Letteratura Informatica Topografia Studi sull’architettura Produzione e commerci Storia delle religioni Linguistica Storia delle religioni Studi sull’architettura Storia medievale Musica Storia urbana Studi sull'immagine Ecologia Storia romana Educazione ambientale Storia economica e sociale Diritto romano Cultura greca Storia di Roma poesia Cartografia Storiografia
immagine del libro Quaderni di Archeologia del Veneto XVII. 2001


Libro
Disponibilità: 
Si
Prezzo:  €  25,00
Per procedere all'acquisto effettuare il login

Quaderni di Archeologia del Veneto XVII. 2001


Anno Edizione:
  2001
Materie:
   Riviste e Annali Archeologia
Formato:
  21x29,5
Allestimento:
  Brossura
Numero Pagine:
  216
Illustrazioni:
  138 ill., 6 tavv.
Casa Editrice:
  Edizioni Quasar ed Edizioni Canova
Cod. :
  AD081700

Coordinamento scientifico: Guido Rosada.

Il 2000 segna il sedicesimo anno di pubblicazione dei “Quaderni di Archeologia del Veneto”. Quando nel 1985 uscì il primo numero della rivista, questa costituì” di fatto nel panorama italiano ed europeo del settore una novità sotto molti aspetti. Anzitutto si poneva come l’unica iniziativa del genere a riunire nella redazione attorno al committente finanziatore, rappresentato nel caso dalla Regione Veneto, due Università territoriali (quella di Padova e quella di Venezia) e la Soprintendenza archeologica per il Veneto. Così si verificò tra ente politico-amministrativo ed enti di ricerca e di tutela un’importante collaborazione che dura proficuamente a tutt'oggi e che individuò subito le ragioni e la funzione della nuova pubblicazione: I “Quaderni di Archeologia del Veneto” si propongono infatti come uno “strumento di servizio” rivolto in prevalenza agli operatori di settore, ma accessibile anche a un pubblico più vasto e interessato a una responsabile presa di coscienza della realtà storico-archeologica in particolare della Regione Veneto. Tale strumento si articola in tre sezioni di lavoro. La prima (“Notiziario degli scavi e dei rinvenimenti”) costituisce l’aggiornamento annuale relativo agli interventi di scavo sul campo (di Soprintendenza e in concessione) e copre un vuoto di notizie causato dall’impraticabilità di altre sedi di informazione. La seconda sezione (“Contributi di archeologia topografica e areale”) raccoglie lavori che, sempre strettamente finalizzati a una ricostruzione storico-ambientale del territorio, possono affrontare tematiche diverse: dalle fonti letterarie, documentarie e archeologiche, volte a una più precisa conoscenza delle strutture insediative e dei loro rapporti di interazione e comunicazione, alle classi di materiali o anche a singoli manufatti, intesi a definirne la distribuzione areale, le vie o canali di diffusione e le ragioni storiche della loro presenza (anche con l’ausilio delle più moderne metodologie di indagine). Si tratta in sostanza di contributi che afferiscano da una parte a una ricerca topografica di filone più caratteristicamente storico, dall’altra a una topografia di tradizione piuttosto archeologica, dove maggior ruolo hanno la lettura e gli aspetti distributivi dei materiali. La terza sezione (“Miscellanea”) rientra ancora nella prospettiva di “servizio” dei “Quaderni” comprendendo informazioni relative a nuove metodologie e tecnologie applicate, convegni, mostre, musei, progetti di studio, nonchè recensioni ecc., sempre legate all’ambito veneto.
Sommario: Presentazione dell'Assessore alle Politiche per la Cultura e per l'Identità Veneta Prof. Ermanno Serrajotto; Otto Hermann Frey, Ricordando Giulia Fogolari. Notiziario degli scavi e dei rinvenimenti. PADOVA: a cura di Silvia Cipriano, Angela Ruta Serafini, Padova. Ospedale Civile: resoconto di sei anni di assistenza archeologica; Francesca Meloni, Età preromana e romana; Piergiovanna Grossi, Zona ovest: area a sud del Monoblocco; Piergiovanna Grossi, Zona est: area tra il Bastione Cornaro e l'Obitorio; Marco Cagnoni, Zona est: Clinica Pneumologica; Silvia Cipriano, Zona est: Oncoematologia Pediatrica; Alessandra Negri, Età moderna. Zona ovest: i lati meridionale e occidentale dell'Ospedale Giustinianeo; Piergiovanna Grossi, Zona ovest: ritrovamenti vari. ROVIGO: Luciano Salzani, Ricerche di superficie nei comuni di Villamarzana e Fratta Polesine. TREVISO: Italo Riera, Asolo. Nuovi dati sull'impianto termale; a cura di Margherita Tirelli, Strutture e infrastrutture di Oderzo romana: osservazioni preliminari su recenti rinvenimenti; Elda Pujatti, Un settore della necropoli meridionale: lo scavo del sottopasso ferroviario della S.S. 53; Giovanna Maria Sandrini, Note sui materiali; Flavio Cafiero, Un settore della necropoli nord-occidentale: lo scavo del lotto 22 nella lottizzazione "Le Mutere"; Giovanna Maria Sandrini, Note sui materiali; Flavio Cafiero, Un settore della necropoli sud-orientale: lo scavo di un tratto di via glareata. VENEZIA: Elodia Bianchin Citton, Elga Tomaello, Concordia Sagittaria - via Fornasatta: stratigrafia. cronologia e aspetti culturali di un saggio di scavo; Annapaola Zaccaria Ruggiu, Lo scavo-scuola dell'Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia ad Altino (loc. Fornasotti). VERONA: a cura di Luciano Salzani, Ritrovamenti archeologici nel veronese; Luciano Salzani, Gazzo. La necropoli di Ponte Nuovo; Luciano Salzani, Paola Salzani, Gazzo. Pozzetti dell'età del rame in località Scolo Gelmina; Luciano Salzani, Gazzo. Scavi nella necropoli della Colombara; Andrea Drusini, Scheda antropologica dell'inumato della tomba 61; Luciano Salzani, Verona. Loc. Spiana: rinvenimento di un pugnale litico; Patrizia Solinas, Nuove iscrizioni di S. Maria di Zevio - località Lazisetta; Giorgio Chelidonio, Manufatti attribuibili al Paleolitico medio nella bassa Valpantena. VICENZA: Daniela Locatelli, Nuovi reperti preromani dal territorio vicentino. Contributi di archeologia topografica e areale. a cura di Claudio Balista, Angela Ruta Serafini, Lo scavo di una parte di un'insula perifluviale: l'area ex Ardor a Padova; Claudio Balista, Angela Ruta Serafini, Premessa; Claudio Balista, Luca Rinaldi, Inquadramento topografico e geomorfologico; Claudio Balista, Camilla Sainati, Le arginature dell'età del ferro; Gli impianti produttivi preromani; Le case dei muri con cordoli in scaglia; L'urbanistica pubblica, Le strutture abitative di età romana; Rossana Gregnanin, I materiali ceramici; La ceramica preromana; Cinzia Agostini, La ceramica di età romana; Claudio Balista, Angela Ruta Serafini, Camilla Sainati, Conclusioni; Francesca Fornasier, A proposito di una particolare tipologia pavimentale ad Altino; Elena Di Filippo Balestrazzi, Diventare romani: i pozzetti, l'acciottolato e la pietra di Andetius nel foro di Iulia Concordia; Beatriz Pino Uria, Antonio Tagliacozzo, Studio archeozoologico dei livelli protostorici del quartiere Nord-Ovest di Concordia Sagittaria (Venezia) nel quadro delle faune dell'Italia Nord-Orientale; Luigi Malnati, L'alba dell'età del ferro nel Veneto: due frammenti di pithoi figurati da Frattesina; Vera Guidorizzi, Un'iscrizione funeraria inedita da Verona; Federico Biondani, Alfredo Buonopane, Una coppetta con iscrizione graffita da Isola della Scala (Verona); Stefania Pesavento Mattioli, Elena Benvenuti, Due anforette con tituli picti dal Veneto; Herwig Findenig, Giovanni Battista Pellegrini, Una nuova iscrizione venetica su roccia trovata in Carinzia; Alka Starac, Lo stato delle conoscenze sulle centuriazioni in Istria e Liburnia. Miscellanea. Italo Riera, Elementi di ignoto: noterella a margine di una 'solitaria' spedizione in Negroponte; Elodia Bianchin Citton, Il Castelliere di Noal di Sedico (Belluno); Giovannella Cresci, Margherita Tirelli, Il Progetto Altino; G. Zampieri, B. Lavarone (a cura di), Bronzi antichi del Museo Archeologico di Padova, catalogo della mostra (rec. Loredana Capuis); E. Panero, La città romana in Piemonte (rec. Jacopo Bonetto); C. Guarnieri (a cura di), Progettare il passato. Faenza tra pianificazione urbana e Carta Archeologica (rec. Guido Rosada, Antonio Marchiori); Techne. Studi di Architettura e di Urbanistica greca e romana in onore di Giovanna Tosi (rec. Gemma Sena Chiesa).