Paleografia Numismatica Studi sulla cultura dell'antico Riviste e Annali Archeologia Etruria Meridionale Archeologia e protostoria nella Gallia Cisalpina Divulgazione scientifica Architettura Storia dell'Arte Storia Narrativa e poesia Varie Pittura Scultura Disegno, incisione, grafica Guide storico-artistiche Tradizioni popolari e arte applicata Musei Fotografia Restauro e conservazione Cataloghi di mostre Altre pubblicazioni Pubblicazioni di Arte e Storia Grandi opere Archeologia di Roma e Lazio Cartografia archeologica Epigrafia Topografia antica Ristampe di opere classiche Filologia Etruscologia Storia del collezionismo Letteratura Informatica Topografia Studi sull’architettura Produzione e commerci Storia delle religioni Linguistica Storia delle religioni Studi sull’architettura Storia medievale Musica Storia urbana Studi sull'immagine Ecologia Storia romana Educazione ambientale Storia economica e sociale Diritto romano Cultura greca Storia di Roma poesia Cartografia Storiografia
immagine del libro 12. L'uccello di fuoco


Libro
Disponibilità: 
Si
Prezzo:  €  10,00
Per procedere all'acquisto effettuare il login

12. L'uccello di fuoco


Autore:
   Troncarelli F.  
Anno Edizione:
  2005
Collana/Rivista:  Segmenti
info
Isbn:
  88-7140-281-2
Materie:
   Narrativa e poesia
Formato:
  15x23
Allestimento:
  Brossura
Numero Pagine:
  136
Casa Editrice:
  Edizioni Quasar
Cod. :
  BB011200

L’uccello di fuoco è la Fenice che risorge dalle sue ceneri. La leggenda dice che chi ha la penna d’oro dell’uccello di fuoco può chiamarlo in aiuto: così il principe Ivan riuscì a liberare gli uomini mutati in pietra dal maleficio di uno stregone. Quante volte, se ci guardiamo intorno, vediamo i nostri simili mutati in pietra? Quante volte vorremmo spezzare l’incantesimo, vorremmo chiamare l’uccello di fuoco, vorremmo risorgere dalle ceneri? I quattro racconti, riuniti in questo libro, descrivono forme diverse di una stessa paralisi: una paralisi fisica e spirituale che costringe gli esseri umani ad un’immobilità forzata, all’inaridimento, alla morte prima della morte. La cronaca di questa dolorosa inerzia è il tema dei racconti, alla fine dei quali ognuno si augura che compaia l’essere misterioso che trasformerà il deserto in un giardino.

Fabio Troncarelli ha pubblicato romanzi e poesie: Discrezione (Lalli, 1985: Premio Città di Penne, 1985), Memorie di un paleografo (E.S.I., 1995), Un guscio di noce (Robin, 2003: Premio Omnes Artes, 2005), La luce del tempo (Lepisma, 2003: Premio Terre Rosse, 2003 e Premio Le rosse pergamene, 2003). E’ professore di Storia della comunicazione all’Università di Viterbo ed autore di testi di storia come La spada e la croce: Guillén Lombardo e l’inquisizione in Messico (Ed. Salerno, 1999) e di critica cinematografica come Le maschere della malinconia (Dedalo, 1994: Menzione Speciale al Premio U. Barbaro, 1995), Zorro (L’Epos, 2000). Ha collaborato a Il Corriere della Sera, Il Manifesto, Europeo, Epoca, L’Indice, Nuovi Argomenti, Quaderni Medievali e con la Rai (Mixer, Fuori Orario).
Sommario: Easy going; Stella polare; L’uccello di fuoco; Tempo rubato; Avvertenza.