Paleografia Numismatica Studi sulla cultura dell'antico Riviste e Annali Archeologia Etruria Meridionale Archeologia e protostoria nella Gallia Cisalpina Divulgazione scientifica Architettura Storia dell'Arte Storia Narrativa e poesia Varie Pittura Scultura Disegno, incisione, grafica Guide storico-artistiche Tradizioni popolari e arte applicata Musei Fotografia Restauro e conservazione Cataloghi di mostre Altre pubblicazioni Pubblicazioni di Arte e Storia Grandi opere Archeologia di Roma e Lazio Cartografia archeologica Epigrafia Topografia antica Ristampe di opere classiche Filologia Etruscologia Storia del collezionismo Letteratura Informatica Topografia Studi sull’architettura Produzione e commerci Storia delle religioni Linguistica Storia delle religioni Studi sull’architettura Storia medievale Musica Storia urbana Studi sull'immagine Ecologia Storia romana Educazione ambientale Storia economica e sociale Diritto romano Cultura greca Storia di Roma poesia Cartografia Storiografia
immagine del libro 29. Otium


Libro
Disponibilità: 
Si
Prezzo:  €  12,90
Per procedere all'acquisto effettuare il login

29. Otium

Il tempo libero dei Romani


Autore:
   Dosi A.  
Anno Edizione:
  2006
Collana/Rivista:  Vita e costumi dei romani antichi
info
Isbn:
  88-7140-308-8
Materie:
   Divulgazione scientifica
Formato:
  17x24
Allestimento:
  Brossura
Numero Pagine:
  152
Illustrazioni:
  104 ill.
Casa Editrice:
  Edizioni Quasar
Cod. :
  AC012900

Sommario: Introduzione. Otium: etimologie congetturali della parola otium. L’otium nella storia di Roma: Dalle origini alla reazione contro l’influenza greca. L’istituzione del calendario; Le nundinae. Le feriae e i fasti. Catone e l’antica morale romana; L’otium nella concezione di Scipione l’Africano. L’otium nella commedia: Il parassita, il misogino, lo schiavo; La cortigiana. I giovani innamorati. I vecchi amorosi. La commedia togata. L’otium nelle commedie palliatae di Terenzio. Graecia capta ferum victorem cepit: Con gli Scipioni l’otium sviluppa la vita intellettuale; Il fallimento dell’ideale di ordine e di pace sociale; L’otium epicureo e la nascita del lirismo. Catullo e Lucrezio: due poeti sul cui otium riflettere. La realtà poetica dell’otium catulliano; L’Epicureismo e le arti figurative; La sua morale dell’astensionismo politico; Cicerone avverso, ma contraddittorio nei confronti degli Epicurei; Il pessimismo di Sallustio nei confronti dell’otium. L’otium-pax restaurato: Orazio: un porco del gregge di Epicureo; L’otium nella visione virgiliana e nella storiografia imperiale; L’otium di Seneca: ovvero la faticosa conquista della pace interiore. L’otium individuale: Le ville d’otium e i giardini che le circondano. I piaceri dell’otium intellettuale; Le conversazioni che arricchiscono; La corrispondenza; Le letture pubbliche; L’otium e il culto delle belle arti; A chi coltiva l’otium intellettuale rilassarsi è necessario; La cena dei sobri e quella dei ghiottoni; Altre distrazioni; La mania dei viaggi. Gli svaghi dell’otium cittadino: Gli spazi di cui la popolazione di Roma fruisce; Le thermae, l’appuntamento quotidiano di tutti gli otiosi; Otium collettivo e religione; Otium urbanum e politica; Gli spettacoli preferiti dai Romani; Il teatro; L’anfiteatro. Conclusioni. Abbreviazioni bibliografiche.