Paleografia Numismatica Studi sulla cultura dell'antico Riviste e Annali Archeologia Etruria Meridionale Archeologia e protostoria nella Gallia Cisalpina Divulgazione scientifica Architettura Storia dell'Arte Storia Narrativa e poesia Varie Pittura Scultura Disegno, incisione, grafica Guide storico-artistiche Tradizioni popolari e arte applicata Musei Fotografia Restauro e conservazione Cataloghi di mostre Altre pubblicazioni Pubblicazioni di Arte e Storia Grandi opere Archeologia di Roma e Lazio Cartografia archeologica Epigrafia Topografia antica Ristampe di opere classiche Filologia Etruscologia Storia del collezionismo Letteratura Informatica Topografia Studi sull’architettura Produzione e commerci Storia delle religioni Linguistica Storia delle religioni Studi sull’architettura Storia medievale Musica Storia urbana Studi sull'immagine Ecologia Storia romana Educazione ambientale Storia economica e sociale Diritto romano Cultura greca Storia di Roma poesia Cartografia Storiografia
immagine del libro 1. Regio I. Alatri, Anagni, Capitulum Hernicum, Ferentino, Veroli


Libro
Disponibilità: 
Si
Prezzo:  €  28,00
Prezzo scontato:
  14,00
(L'offerta non è soggetta ad ulteriori sconti)
Per procedere all'acquisto effettuare il login

1. Regio I. Alatri, Anagni, Capitulum Hernicum, Ferentino, Veroli


Curato:
   Gatti S.  Picuti M.R.  
Anno Edizione:
  2008
Isbn:
  978-88-7140-359-5
Materie:
   Archeologia
Formato:
  23x30
Allestimento:
  Brossura
Numero Pagine:
  104
Illustrazioni:
  35 ill. in b/n
Casa Editrice:
  Edizioni Quasar
Cod. :
  AA120100

“È compito estremamente difficile studiare oggi le religioni dell’Italia antica. A causa dell’enorme dispersione della documentazione, infatti, è spesso impossibile stabilire il contesto di provenienza di un’iscrizione o prendere in esame le testimonianze archeologiche legate ad un determinato culto. È questo il motivo che ci ha spinto a volere realizzare un Corpus di tutte le fonti antiche databili tra il VII sec. a.C. ed il VII sec. d.C., affinché gli studiosi possano accedere rapidamente all’insieme della documentazione e delle informazioni bibliografiche attualmente disponibili su questo argomento. Abbiamo adottato il taglio che ci sembrava fosse il più efficace: inventariare le fonti religiose classificandole in base ai luoghi di culto. Solo questo punto di vista, infatti, permette di ridonargli tutto il loro significato. Le religioni dell’Italia antica non possono essere considerate come delle suddivisioni locali di una religione universale, italica o romana; esse formano dei micro-sistemi omologhi ma autonomi. Bisogna dunque studiare le testimonianze sulla vita religiosa nel loro contesto geografico, istituzionale e sociale.”
(F. Coarelli, J. Scheid)
Sommario: F. Coarelli, J. Scheid, Corpus dei luoghi di culto dell'Italia antica; S. Gatti, Gli Ernici nel quadro delle popolazioni italiche del Lazio; M.R. Picuti, J. Scheid, I luoghi di culto preromani; F. Coarelli, L'amministrazione delle città in epoca romana; M.R. Picuti, J. Scheid, I luoghi di culto romani; V. Fiocchi Nicolai, La "cristianizzazione"; Aletrium (Alatri); Anagnia (Anagni); Capitulum Hernicum; Ferentinum (Ferentino); Verulae (Veroli). Bibliografia. Tavole.