Paleografia Numismatica Studi sulla cultura dell'antico Riviste e Annali Archeologia Etruria Meridionale Archeologia e protostoria nella Gallia Cisalpina Divulgazione scientifica Architettura Storia dell'Arte Storia Narrativa e poesia Varie Pittura Scultura Disegno, incisione, grafica Guide storico-artistiche Tradizioni popolari e arte applicata Musei Fotografia Restauro e conservazione Cataloghi di mostre Altre pubblicazioni Pubblicazioni di Arte e Storia Grandi opere Archeologia di Roma e Lazio Cartografia archeologica Epigrafia Topografia antica Ristampe di opere classiche Filologia Etruscologia Storia del collezionismo Letteratura Informatica Topografia Studi sull’architettura Produzione e commerci Storia delle religioni Linguistica Storia delle religioni Studi sull’architettura Storia medievale Musica Storia urbana Studi sull'immagine Ecologia Storia romana Educazione ambientale Storia economica e sociale Diritto romano Cultura greca Storia di Roma poesia Cartografia Storiografia
immagine del libro Il Mar Nero VI


Libro
Disponibilità: 
Si
Prezzo:  €  37,00
Per procedere all'acquisto effettuare il login

Il Mar Nero VI

2004/2006


Anno Edizione:
  2008
Collana/Rivista:  Il Mar Nero
info
Isbn:
  ISSN 1125-3878
Materie:
   Riviste e Annali Archeologia
Formato:
  17x24
Allestimento:
  Brossura
Numero Pagine:
  238
Illustrazioni:
  114 ill. in b/n
Casa Editrice:
  Edizioni Quasar
Cod. :
  AD040600

Le drammatiche trasformazioni verificatesi negli ultimi anni nel sistema politico dell’Europa Orientale, il crollo del totalitarismo e della cortina di ferro, hanno riportato in primo piano realtà storiche messe in ombra dalle circostanze politiche sfavorevoli dei decenni precedenti. Tra queste realtà, destate da una nuova vita, c’è anche il Mar Nero che sta riacquistando la funzione internazionale che, per secoli, ha contraddistinto la sua storia. Il Mar Nero – per la sua condizione geopolitica di bacino collettore di grandi fiumi che attraversano il continente europeo di sbocco al corridoio euroasiatico, nonché per il legame con i Paesi del Mediterraneo e col Medio Oriente – ha avuto, sin dalla preistoria, la funzione di «gigante» del continente euroasiatico, come lo ha chiamato uno dei più illustri studiosi della storia del bacino pontico: Gheorghe I. Brætianu. Volta per volta, mare aperto oppure chiuso, a seconda del regime degli stretti e dell’avvicinamento delle potenze che lo hanno dominato, il bacino pontico è stato uno dei fattori di integrazione del mondo antico e medioevale, funzione che gli ha forgiato l’individualità storica. La rivista «Il Mar Nero» si propone di mettere in risalto tale individualità. Vorremmo che le sue pagine rispecchiassero l’attuale livello delle ricerche storiche dei paesi rivieraschi e non solo, e offrissero un punto di incontro dei risultati degli studi storici con disponibilità per le discipline confluenti. La rivista diventerà, ce lo auguriamo, un mezzo per portare a conoscenza del mondo culturale e scientifico, ricerche internazionalmente valide, messe finora in ombra dalla divisione tra le due Europe e luogo di incontro per convegni, studi e dibattiti interdisciplinari tra gli studiosi del bacino del Mar Nero: la rivista, di grande apertura storica, intende infatti trattare studi e ricerche che vanno dalla preistoria fino all’età ottomana e diventare, speriamo, il nucleo intorno al quale si costituirà un organismo di studio sistematico, con un’ampia collaborazione internazionale.
Sommario: P. Alexandrescu, Avant-propos; P. Dupont, V. Lungu, Allocution d’ouverture; P. Dupont, Introduction; P. Dupont, V. Lungu, Thématique et objectifs scientifiques. A. Alary, P. Ballet, D. Kassab-Tezgör, Présentation préliminaire de la céramique commune et de cuisine de Demirci. Production et consommation; S. Anghel, I. Bîrzescu, Le danseur de la «zone sacrée» d’Histria; J. Bouzek, Les vases grecs et la poterie des thraces; A. Božkova, K. Nikov, La céramique monochrome en Thrace et ses prototypes anatoliens. Problèmes de chronologie; Alla V. Bujskikh, Simple Wave-line Pottery from Olbia Pontica (Abstract); P. Dupont, Recherches de laboratoire sur les productions céramiques du Pont ouest et nord-ouest: état de la question; V. Gassner, Pottery production at Elea/Velia in the 6th and 5th centuries BC; M. Kerschner, H. Mommsen, Neue archäologische und archäometrische Forschungen zu den Töpferzentren der Ostägäis; V.P. Kopylov, Ceramic Production in the Big Greek Colony on the Territory of Elizavetskoe gorodisce (Abstract); V.V. Krapivina, Local Grey Ceramics of 6th-5th Centuries BC in Olbia; N.A. Lejpunskaja †, About Olbian Local Late Archaic Ceramics; V. Lungu, Italie – Mer Noire: céramiques occidentales décorées sur les côtes pontiques à l’époque hellénistique; J.-P. Morel, Observations sur les faciès régionaux ou locaux des céramiques du Pont-Euxin (IVe – Ier siècles avant J.-C.); V.V. Nazarov † & T.A. Nazarova, New Data on Pottery Production on Berezan Settlement (Abstract); P. Rouillard, Les productions de type grec de la Péninsule Ibérique à l’époque archaïque : acquis et questions ; S.L. Solovëv, Comparative Study of Local Wares from the Chorai of Borysthenes-Olbia, Nymphaeum, Akra and Hermonassa from Archaic to Hellenistic Times (Abstract); L. Summerer, Influence of the Greek Pottery on the Late Archaic Architectural Terracottas from Northern Anatolia; M.Ju. Vakhtina, Archaic Greek Painted Pottery at the Sites of Local Population of the Black Sea Coastal Region in the Period of Forming of “Scythian Animal Style”; M. Vickers, A. Kakhidze, Pontic Grey Wares at Pichvnari, Georgia (Abstract); D.V. Zuravlëv, Local Greek Lamps in the Bosporan Kingdom (Abstract); L. Buzoianu, Exposition: Céramique grecque du Pont-Euxin. Abréviations. Liste des conférenciers.