Paleografia Numismatica Studi sulla cultura dell'antico Riviste e Annali Archeologia Etruria Meridionale Archeologia e protostoria nella Gallia Cisalpina Divulgazione scientifica Architettura Storia dell'Arte Storia Narrativa e poesia Varie Pittura Scultura Disegno, incisione, grafica Guide storico-artistiche Tradizioni popolari e arte applicata Musei Fotografia Restauro e conservazione Cataloghi di mostre Altre pubblicazioni Pubblicazioni di Arte e Storia Grandi opere Archeologia di Roma e Lazio Cartografia archeologica Epigrafia Topografia antica Ristampe di opere classiche Filologia Etruscologia Storia del collezionismo Letteratura Informatica Topografia Studi sull’architettura Produzione e commerci Storia delle religioni Linguistica Storia delle religioni Studi sull’architettura Storia medievale Musica Storia urbana Studi sull'immagine Ecologia Storia romana Educazione ambientale Storia economica e sociale Diritto romano Cultura greca Storia di Roma poesia Cartografia Storiografia
immagine del libro Tractatus logico sintattico


Libro
Disponibilità: 
Si
Prezzo:  €  28,00
Per procedere all'acquisto effettuare il login

Tractatus logico sintattico

La forma trasparente di Villa Adriana


Autore:
   Caliari P.F.  
Anno Edizione:
  2012
Isbn:
  978-88-7140-485-1
Materie:
   Architettura
Formato:
  21x29,7
Allestimento:
  Brossura
Numero Pagine:
  92
Illustrazioni:
  14 tavv. colori f.to A3 piegate
Casa Editrice:
  Edizioni Quasar

con saggi di Angelo Torricelli, Luca Basso Peressut

Il “Tractatus” si colloca letterariamente sulla linea di confine tra il corpus adrianologico, cioè l’insieme sterminato di studi sulla galassia adrianea, e la trattatistica architettonica in prospettiva storico-compositiva. Obbiettivo principale è quello di colmare un’aporia determinatasi nell’ultimo quindicennio e generata da una parte, dall’intensificazione degli studi archeologici sulla Villa che poco spazio hanno lasciato all’analisi di tipo compositivo, e dall’altra, dalla simmetrica abdicazione della cultura architettonica rispetto a un tema che, prima ancora di essere materia di archeologia, è un “caso specifico” e proprio dell’architettura. Il “Tractatus” cerca di colmare questa aporia e riproporre agli occhi degli architetti Villa Adriana nella sua essenza paradigmatica, analizzandola a partire dal particolare punto di vista del pensiero progettante colto in una fase intermedia tra l’ideazione e la costruzione. Questo toglie alla lettura del testo ogni necessità di multidisciplinarità. Vuole essere solo e unicamente materia dell’architettura.
Sommario: Premessa. L’“Adrianologia” e le ragioni del Tractatus. Un cambio di paradigma. Parte prima. Villa Adriana e il paradigma della forma. Metodologia e obbiettivo della ricerca. Forma. Concetto filosofico e concetto architettonico. Forma e vera forma. Idea e disegno. Le operazioni elementari. La planimetria di Villa Adriana. L’impianto generale di Villa Adriana. Grandi e piccoli saggi. Parte seconda. Descriptio de vera forma. La composizione polare. La sintassi radiale policentrica ipotattica di Villa Adriana. Centralità della Piazza d’Oro. Centralità del Tempio di Venere Cnidia_Teatro Nord. Centralità del Teatro Marittimo. Centralità del Teatro Sud. Centralità delle Tre Esedre. Centralità del Grande Vestibolo. Centralità del Padiglione dell’Accademia. Il Quadrilatero. La questione del modello formale di Villa Adriana. Conclusioni. Adriano e il suo Architetto. Evoluzione storica della planimetria di Villa Adriana. Saggi. Angelo Torricelli, La lezione di Villa Adriana. Luca Basso Peressut, L’evidenza, l’immaginario, l’invenzione. Tavole.