Paleografia Numismatica Studi sulla cultura dell'antico Riviste e Annali Archeologia Etruria Meridionale Archeologia e protostoria nella Gallia Cisalpina Divulgazione scientifica Architettura Storia dell'Arte Storia Narrativa e poesia Varie Pittura Scultura Disegno, incisione, grafica Guide storico-artistiche Tradizioni popolari e arte applicata Musei Fotografia Restauro e conservazione Cataloghi di mostre Altre pubblicazioni Pubblicazioni di Arte e Storia Grandi opere Archeologia di Roma e Lazio Cartografia archeologica Epigrafia Topografia antica Ristampe di opere classiche Filologia Etruscologia Storia del collezionismo Letteratura Informatica Topografia Studi sull’architettura Produzione e commerci Storia delle religioni Linguistica Storia delle religioni Studi sull’architettura Storia medievale Musica Storia urbana Studi sull'immagine Ecologia Storia romana Educazione ambientale Storia economica e sociale Diritto romano Cultura greca Storia di Roma poesia Cartografia Storiografia
immagine del libro LXXVIII. Costantino il Grande a 1700 anni dall'“Editto di Milano”


Libro
Disponibilità: 
Si
Prezzo:  €  50,00
Per procedere all'acquisto effettuare il login

LXXVIII. Costantino il Grande a 1700 anni dall'“Editto di Milano”


Curato:
   Cuscito G.  
Anno Edizione:
  2014
Collana/Rivista:  Antichità Altoadriatiche
info
Isbn:
  978-88-97557-83-8; ISSN 1972-9758
Materie:
   Storia
Formato:
  17x24
Allestimento:
  Brossura
Numero Pagine:
  400
Illustrazioni:
  in bn e colori
Casa Editrice:
  Editreg

Sommario: Introduzione ai lavori. Diario. Elenco degli iscritti. Giuseppe Cuscito, Costantino fra editto di tolleranza e vocazione cristiana: i riflessi sull’ambiente di Aquileia. Rita Lizzi Testa, Le forme della cristianizzazione nell’Italia settentrionale in età costantiniana. Sergio Tavano, Aquileia nelle celebrazioni costantiniane del 1913. Françoise Thelamon, Costantin religiosus princeps. La contruction d’un modale sans l’Histoire ecllésiastique de Rufin d’Aquilée. Rajko Bratoz, Costantino tra l’Italia nordorientale e l’illirico (313-326). Umberto Roberto, Aquileia tra Massenzio e Costantino: l’assedio della tarda estate 312. Andrea Pellizzari, Tra adventus imperiali e bella civili. L’Italia settentrionale e Aquileia nei Panegyrici Latini di età tetrarchico-costantiniana. Alfredo Buonopane, Piergiovanna Grossi, Costantino, i miliari dell’Italia settentrionale e la propaganda imperiale. Claudio Zaccaria, Costantino ad Aquileia: tra epigrafia e retorica. Giorgio Bonamente, Dalla Gallia a Roma: Costantino e l’assedio di Verona. Robert Matijasic, La fine di Crispo prole oppidum Polam (Amm. Marc. 14, 10, 20). Paola Ombretta Cuneo, Alcune Costituzioni di Costantino emanate ad Aquileia. Cecilia Ricci, Protendere per proteggere. Considerazioni sul carattere della presenza militare ad Aquileia tra Massimino e Costantino. Michele Asolati, Tradizione ellenistica nella moneta di Flavio Costantino e persistenze “flavie” nella moneta altomedievale: segni di un’eredità. Antonio Sartori, L’età tetrarchia o della fine dell’epigrafia. Francesca Ghedini, Alessandra Didoné, Marta Novello, L’edilizia privata in età tardoantica in Cisalpina; gli aspetti strutturali e le decorazioni pavimentali e parietali. Michele Bueno, Vanessa Centola, Le domus di Aquileia e le loro evoluzioni architettonico-funzionali in età tardoantica: i casi delle domus delle Bestie ferite e di Tito Macro presso i fondi ex-Cossar. Monica Salvadori, Cristina Boschetti, “Lavorare stanca”: la disorganizzazione di una bottega di mosaicisti in età tardoantica. Il caso del mosaico delle Bestie ferite. Gemma Sena Chiesa, Costantino a Milano. Riflessioni su una mostra recente. Elisabetta Gagetti, Trasparente bellezza, oscure identità. Un ritratto rilavorato di dama in cristallo di rocca. Arnaldo Marcone, Costantino il Grande a 1700 anni dall’“Editto di Milano”: conclusioni.