Paleografia Numismatica Studi sulla cultura dell'antico Riviste e Annali Archeologia Etruria Meridionale Archeologia e protostoria nella Gallia Cisalpina Divulgazione scientifica Architettura Storia dell'Arte Storia Narrativa e poesia Varie Pittura Scultura Disegno, incisione, grafica Guide storico-artistiche Tradizioni popolari e arte applicata Musei Fotografia Restauro e conservazione Cataloghi di mostre Altre pubblicazioni Pubblicazioni di Arte e Storia Grandi opere Archeologia di Roma e Lazio Cartografia archeologica Epigrafia Topografia antica Ristampe di opere classiche Filologia Etruscologia Storia del collezionismo Letteratura Informatica Topografia Studi sull’architettura Produzione e commerci Storia delle religioni Linguistica Storia delle religioni Studi sull’architettura Storia medievale Musica Storia urbana Studi sull'immagine Ecologia Storia romana Educazione ambientale Storia economica e sociale Diritto romano Cultura greca Storia di Roma poesia Cartografia
immagine del libro 46. Ager Pomptinus I


Libro
Disponibilità: 
Si
Prezzo:  €  80,00
Per procedere all'acquisto effettuare il login

46. Ager Pomptinus I

(IGM 158 II SE Fogliano; 158 NE Latina; 158 II NO Borgo Sabotino; 158 I SO Carano)


Autore:
   Ebanista L.  
Anno Edizione:
  2017
Collana/Rivista:  Forma Italiae
info
Isbn:
  978-88-7140-798-2; ISSN 0392-0119
Materie:
   Topografia antica Archeologia Cartografia
Formato:
  24x34
Allestimento:
  Brossura
Numero Pagine:
  138
Illustrazioni:
  71 in bn + 15 tavv. a colori + 5 tavv. fuori testo
Casa Editrice:
  Edizioni Quasar

Questa ricerca interessa un territorio di circa 200 km2 compreso nella fascia costiera laziale tra il Rio Martino e il fiume Astura e, lungo il corso di quest’ultimo, fino a Satricum, al centro di Campoverde e a Carano. Il comprensorio indagato ricade, da un punto di vista amministrativo, nella provincia di Latina, nei comuni di Aprilia, Latina e Sabaudia. Il territorio, inserito in quello che è noto storicamente come Agro Pontino, è caratterizzato dalla presenza dei laghi costieri, dalla peculiare forma stretta ed allungata, e dal sistema dunale. L’elemento acqua ha scritto la storia di questo territorio determinando scelte insediative che è necessario saper leggere per ricostruirne i lineamenti. Se oggi non esiste una ricerca specifica e sistematica in questa zona è da imputare a una ‘povertà’ di evidenze strutturali e, probabilmente, alla scarsa attenzione data ai materiali mobili. La ricerca di F. Piccarreta edita nel 1977 nel suo volume di Forma Italiae (vol. 12, Astura) può considerarsi l’unico studio a carattere pienamente topografico che interessi una parte del territorio oggetto di questa ricerca. I dati raccolti negli anni ’70 dello scorso secolo costituiscono un nucleo prezioso di informazioni poiché, nell’arco di meno di 50 anni, più della metà di esse sono andate perdute. La ricerca è stata svolta secondo la metodologia della topografia classica partendo da una ricognizione integrale, sistematica e capillare del territorio ed integrando i dati con quelli bibliografici, di archivio, di cartografia storica e di fotointerpretazione.
Sommario: PRIMA PARTE
1. Aspetti geomorfologici
2. Storia degli studi
3. Cartografia storica e aspetti toponomastici
4. Viabilità
5. Sintesi storic-topografica
6. Criticità e prospettive

SECONDA PARTE
7. Carta archeologica - schede
8. Abbreviazioni bibliografiche
9. Indice dei toponimi
10. Indice delle fonti epigrafiche
11. Indice delle fonti letterarie
12. Indice dei nomi di persona
13. Indice analitico
14. Tavole