Paleografia Numismatica Studi sulla cultura dell'antico Riviste e Annali Archeologia Etruria Meridionale Archeologia e protostoria nella Gallia Cisalpina Divulgazione scientifica Architettura Storia dell'Arte Storia Narrativa e poesia Varie Pittura Scultura Disegno, incisione, grafica Guide storico-artistiche Tradizioni popolari e arte applicata Musei Fotografia Restauro e conservazione Cataloghi di mostre Altre pubblicazioni Pubblicazioni di Arte e Storia Grandi opere Archeologia di Roma e Lazio Cartografia archeologica Epigrafia Topografia antica Ristampe di opere classiche Filologia Etruscologia Storia del collezionismo Letteratura Informatica Topografia Studi sull’architettura Produzione e commerci Storia delle religioni Linguistica Storia delle religioni Studi sull’architettura Storia medievale Musica Storia urbana Studi sull'immagine Ecologia Storia romana Educazione ambientale Storia economica e sociale Diritto romano Cultura greca Storia di Roma poesia Cartografia Storiografia
immagine del libro XXXVI. Aquileia e l’arco adriatico


Libro
Disponibilità: 
Si
Prezzo:  €  26,00
Per procedere all'acquisto effettuare il login

XXXVI. Aquileia e l’arco adriatico


Anno Edizione:
  1990
Collana/Rivista:  Antichità Altoadriatiche
info
Materie:
   Archeologia
Formato:
  17x24
Allestimento:
  Brossura
Numero Pagine:
  432
Illustrazioni:
  101 ill.
Casa Editrice:
  Arti Grafiche Friulane
Cod. :
  CT012100

Il centro di Antichità Altoadriatiche dell'Università di Trieste dal 1968 anima ricerche su vari aspetti della storia civile, religiosa e artistica di Aquileia e delle terre dell'alto Adriatico dalla preistoria all'età medioevale e ne diffonde la conoscenza nel mondo degli studi e della cultura. Nella serie "Antichità Altoadriatiche", curata da Mario Mirabella Roberti, escono annualmente gli Atti delle "Settimane" e altre opere connesse con gli scopi del Centro.
Sommario: L. Lago, L’Alto Adriatico nell’antica cartografia; L. Bosio, La via Popilia-Annia; M. Mirabella Roberti, Via Gemina; G. Rosada, Dati e problemi topografici della fascia costiera fra Sile/Piave e Tagliamento; G. Fedalto, Le origini della città di Venezia tra antiche fonti e recente storiografia; P. Cammorosano, Aquileia e Grado nell’Alto Medioevo; G. Cuscito, L’origine degli episcopati lagunari tra archeologia e cronachistica; G. Uggeri, Aspetti archeologici della navigazione interna nella Cisalpina; A. Marchiori, Sistemi portuali della Venetia Romana; L. Bertacchi, Il sistema portuale della metropoli aquileiese; E. F. Ghedini, La tradizione ellenistica nella scultura aquileiese: rapporti con l’Egeo orientale; G. Cantino Wataghin, Alto Adriatico e Mediterraneo nella produzione musiva della «Venetia et Histria»; S. Salvatori, Civitas Nova Eracliana: risultati delle campagne 1987-1988 e prospettive generali; B.M. Scarfì, Gli scavi e il museo di Altino; P. Croce Da Villa, Concordia e Caorle; F. Scotti Maselli, Tergeste; G. Pressacco, A. Giacomarra, Iconografia musicale ad Altino e nella X regio; S. Santoro Bianchi, La ceramica grezza romana di Castelraimondo: problemi di metodo e prospettive di ricerca; M.P. Guermandi, La ceramica grezza: analisi computerizzata e classificazione: problemi di metodo; Abbreviazioni bibliografiche.