Paleografia Numismatica Studi sulla cultura dell'antico Riviste e Annali Archeologia Etruria Meridionale Archeologia e protostoria nella Gallia Cisalpina Divulgazione scientifica Architettura Storia dell'Arte Storia Narrativa e poesia Varie Pittura Scultura Disegno, incisione, grafica Guide storico-artistiche Tradizioni popolari e arte applicata Musei Fotografia Restauro e conservazione Cataloghi di mostre Altre pubblicazioni Pubblicazioni di Arte e Storia Grandi opere Archeologia di Roma e Lazio Cartografia archeologica Epigrafia Topografia antica Ristampe di opere classiche Filologia Etruscologia Storia del collezionismo Letteratura Informatica Topografia Studi sull’architettura Produzione e commerci Storia delle religioni Linguistica Storia delle religioni Studi sull’architettura Storia medievale Musica Storia urbana Studi sull'immagine Ecologia Storia romana Educazione ambientale Storia economica e sociale Diritto romano Cultura greca Storia di Roma poesia Cartografia Storiografia Critica letteraria Ciranna S. Lombardi A. Montuori P.
immagine del libro XXXVII. Preistoria e protostoria dell’alto Adriatico


Libro
Disponibilità: 
Si
Prezzo:  €  26,00
Per procedere all'acquisto effettuare il login

XXXVII. Preistoria e protostoria dell’alto Adriatico


Anno Edizione:
  1991
Collana/Rivista:  Antichità Altoadriatiche
info
Materie:
   Archeologia
Formato:
  17x24
Allestimento:
  Brossura
Numero Pagine:
  320
Illustrazioni:
  43 ill.
Casa Editrice:
  Arti Grafiche Friulane
Cod. :
  CT012200

Il centro di Antichità Altoadriatiche dell'Università di Trieste dal 1968 anima ricerche su vari aspetti della storia civile, religiosa e artistica di Aquileia e delle terre dell'alto Adriatico dalla preistoria all'età medioevale e ne diffonde la conoscenza nel mondo degli studi e della cultura. Nella serie "Antichità Altoadriatiche", curata da Mario Mirabella Roberti, escono annualmente gli Atti delle "Settimane" e altre opere connesse con gli scopi del Centro.
Sommario: A. Grilli, L’arco adriatico fra preistoria e leggenda; A.-M. Adam, Traces de lieux de culte de l’âge du fer en Frioul; S. Vitri, M. Lavarone, E. Borgna, S. Pettarin, M. Buora, Udine dall’età del bronzo ad età altomedievale; M. Buora, Le fibule in Friuli tra La Tène e romanizzazione; K. Mihovilic, L’Istria dal IV al I secolo a.C.; H. Galsterer, Aspetti della romanizzazione nella Cisalpina; F. Crevatin, Intorno alla toponomastica istriana; C. Zaccaria, Romanizzazione e onomastica: testimonianze epigrafiche ad Aquileia e nell’Italia nordorientale; R. F. Rossi, Romani e non romani nell’Italia nordorientale; M. J. Strazzulla, Rapporti tra Aquileia e l’area medio-adriatica repubblicana; R.Matijasic, L’Istria tra Epulone e Augusto: archeologia e storia della romanizzazione dell’Istria (II sec. a.C. - I sec. d.C.); M. Verzár-Bass, I primi culti della colonia latina di Aquileia; F. Prenc, Alla riscoperta dei resti della centuriazione aquileiese; F. Scotti Maselli, Ceramica a vernice nera in Aquileia.