Paleografia Numismatica Studi sulla cultura dell'antico Riviste e Annali Archeologia Etruria Meridionale Archeologia e protostoria nella Gallia Cisalpina Divulgazione scientifica Architettura Storia dell'Arte Storia Narrativa e poesia Varie Pittura Scultura Disegno, incisione, grafica Guide storico-artistiche Tradizioni popolari e arte applicata Musei Fotografia Restauro e conservazione Cataloghi di mostre Altre pubblicazioni Pubblicazioni di Arte e Storia Grandi opere Archeologia di Roma e Lazio Cartografia archeologica Epigrafia Topografia antica Ristampe di opere classiche Filologia Etruscologia Storia del collezionismo Letteratura Informatica Topografia Studi sull’architettura Produzione e commerci Storia delle religioni Linguistica Storia delle religioni Studi sull’architettura Storia medievale Musica Storia urbana Studi sull'immagine Ecologia Storia romana Educazione ambientale Storia economica e sociale Diritto romano Cultura greca Storia di Roma poesia Cartografia Storiografia Critica letteraria
immagine del libro 45. Geoarcheologia delle stratificazioni urbane post-classiche


Libro
Disponibilità: 
Si
Prezzo:  €  40,00
Per procedere all'acquisto effettuare il login

45. Geoarcheologia delle stratificazioni urbane post-classiche


Autore:
   Nicosia C.  
Anno Edizione:
  2018
Collana/Rivista:  Antenor - Quaderni
info
Isbn:
  978-88-7140-863-7
Materie:
   Archeologia
Formato:
  21x29,7
Allestimento:
  Brossura
Numero Pagine:
  166
Illustrazioni:
  62 in bn e a col.
Casa Editrice:
  Edizioni Quasar
Cod. :
  CE044500

La forte crescita verticale delle stratificazioni urbane è uno dei sintomi dei cambiamenti storici e sociali che investirono le città europee di tradizione romana nel periodo post-classico. Dal punto di vista storico, archeologico e comportamentale, nelle stratificazioni urbane post-classiche sono racchiuse preziose informazioni circa modalità di vita e di uso dello spazio “nuove” rispetto al passato romano. La crescita verticale delle stratificazioni urbane è tuttavia anche un fenomeno di rilevanza geoarcheologica, soprattutto poiché corrisponde ad un radicale cambio dello stile della sedimentazione antropica rispetto alle epoche precedenti. L’interesse geoarcheologico del fenomeno è denunciato anche dagli approcci scientifici che lo studio di queste stratificazioni ha generato, con la collaborazione di scienze della terra ed archeologia fin dai primissimi anni ‘80 del secolo scorso.
Il volume si basa sullo studio geoarcheologico di dieci contesti urbani post-classici situati in Italia centro-settentrionale ed in Francia. Essi sono stati analizzati facendo ricorso ad osservazioni di terreno a più scale, allo studio micromorfologico di sezioni sottili, ad analisi chimico-fisiche sui sedimenti e a datazioni radiocarboniche. I dati delle analisi sono stati discussi e contestualizzati nel quadro delle evidenze archeologiche derivate soprattutto da scavi in open area. Un confronto dei risultati ottenuti con i principali processi di formazione delle stratificazioni urbane descritti in letteratura ha portato a riconoscere un ruolo preponderante allo scarico ed al conseguente accumulo di rifiuti nella crescita verticale delle città post-classiche, rifiuti costituiti da una commistione di ecofatti, artefatti e matrice clastico-terrigena generatasi all’interno degli spazi domestici.

The marked vertical growth of urban stratifications in former roman cities throughout Europe reflects the social and historical changes that took place in the post-classical period. From the historical, archaeological and behavioral standpoints these stratifications contain precious information on newly introduced life ways and uses of space. Their vertical growth is nevertheless also a phenomenon of geoarchaeological significance, as it entails an abrupt change in the style of anthropic sedimentation with respect to previous time periods. The geoarchaeological connotation of this phenomenon is also attested by the methodological approaches in generated since the early 1980s. These were in fact among the earliest ones integrating earth sciences techniques and concepts and archaeology.
This volume features ten post-classical urban sites located in central and northern Italy and in France. They were studied by means of field observations, soil micromorphology, soil physical and chemical analyses and radiocarbon dating. The data gathered were discussed in the light of archaeological evidence, especially derived from open area excavations. A comparison with the models of formation of urban deposits available in literature permitted to ascertain that the vertical growth of post-classical cities is largely the result of the accumulation of dumped household waste. The latter is made up by an admixture of ecofacts, artifacts and clastic terrigenous
Sommario: PREFAZIONE (Gian Pietro Brogiolo)

I - INTRODUZIONE
1. Dark Earth, Terre Nere, Terres Noires
1.1. Caratteristiche delle Terre Nere
1.2 Terre Nere e Scienze della Terra

II - I CONTESTI STUDIATI
1. Firenze – Biblioteca Magliabechiana
1.1 Introduzione
1.2 Analisi
1.3 Interpretazione
2. Ferrara – Corso Porta Reno
2.1 Introduzione
2.2 Analisi
2.3 Interpretazione
3. Padova – Battistero del Duomo
3.1 Introduzione
3.2 Analisi
3.3 Interpretazione
4. Verona – Via Mazzini 41 e Vicolo S. Pietro in Monastero
4.1 Introduzione
4.2 Analisi
4.3 Interpretazione
5. Castelletto di Brenzone (Verona)
5.1 Introduzione
5.2 Analisi
5.3 Interpretazione
6. Aquileia – Casa delle Bestie Ferite e Anfiteatro
6.1 Introduzione
6.2 Analisi
6.3 Interpretazione
7. Strasburgo – Rue Brûlée 4
7.1 Introduzione
7.2 Analisi
7.3 Interpretazione
8. Metz – ZAC Amphithéâtre
8.1 Introduzione
8.2 Analisi
8.3 Interpretazione

III - GEOARCHEOLOGIA DELLE STRATIFICAZIONI URBANE POST-CLASSICHE
1. Suoli agrari urbani
2. Scarichi e riporti
3. Alterazione pedogenetica di macerie e degrado di strutture in materiale deperibile
4. Che cosa sono le “Terre Nere”?

APPENDICI
BIBLIOGRAFIA
ABSTRACT