Paleografia Numismatica Studi sulla cultura dell'antico Riviste e Annali Archeologia Etruria Meridionale Archeologia e protostoria nella Gallia Cisalpina Divulgazione scientifica Architettura Storia dell'Arte Storia Narrativa e poesia Varie Pittura Scultura Disegno, incisione, grafica Guide storico-artistiche Tradizioni popolari e arte applicata Musei Fotografia Restauro e conservazione Cataloghi di mostre Altre pubblicazioni Pubblicazioni di Arte e Storia Grandi opere Archeologia di Roma e Lazio Cartografia archeologica Epigrafia Topografia antica Ristampe di opere classiche Filologia Etruscologia Storia del collezionismo Letteratura Informatica Topografia Studi sull’architettura Produzione e commerci Storia delle religioni Linguistica Storia delle religioni Studi sull’architettura Storia medievale Musica Storia urbana Studi sull'immagine Ecologia Storia romana Educazione ambientale Storia economica e sociale Diritto romano Cultura greca Storia di Roma poesia Cartografia Storiografia Critica letteraria Ciranna S. Lombardi A. Montuori P.
immagine del libro Il futuro dei centri storici


Libro
Disponibilità: 
Si
Prezzo:  €  45,00
Per procedere all'acquisto effettuare il login

Il futuro dei centri storici

Digitalizzazione e strategia conservativa


Autore:
   Fiorani D.  
Anno Edizione:
  2019
Isbn:
  978-88-7140-925-2
Materie:
   Architettura Studi sull’architettura
Formato:
  23x30
Allestimento:
  Brossura
Numero Pagine:
  264
Illustrazioni:
  in bn
Casa Editrice:
  Edizioni Quasar

I centri storici costituiscono un argomento per definizione complesso e irriducibile a sintesi, mentre l’informatizzazione si definisce di per sé come processo dinamico, refrattario a codificazioni strutturali permanenti e talvolta piuttosto evanescente negli stessi contenuti. Conciliare queste prospettive così diverse richiede alcuni compromessi, consistenti soprattutto nel privilegiare alcune problematiche rispetto ad altre e accettare di proporre una trattazione ‘aperta’. Si sono quindi approfonditi gli aspetti della conoscenza e della conservazione materiale dei centri storici (pur contemplando la possibilità d’interagire con altro genere di dati) e si è cercato di rappresentare l’architettura complessiva di un sistema informativo multi-scalare, indicandone anche nel dettaglio contenuti e modalità di funzionamento, senza ‘sigillare’ la proposta tramite un’informatizzazione esaustiva. Le possibilità offerte dalla piattaforma Carta del Rischio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali ha consentito di collegare il modello proposto per raccogliere dati e individuare le vulnerabilità di Centri Storici, Unità e Spazi Urbani, Unità e Fronti Edilizi a un sistema informativo territoriale stabile e già collaudato per rappresentare singoli beni culturali.
Lo sviluppo di questo modello tiene conto del contributo dello studio e del dibattito secolare condotto sui centri storici, incrocia apporti multidisciplinari diversi e si avvale dell’apporto mirato di specialisti dell’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione e dell’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro del MiBAC, oltre che di un affiatato gruppo di lavoro della Sapienza Università di Roma, che ne ha consentito fra l’altro l’applicazione diretta ad alcuni abitati del Lazio.
Sommario: Introduzione
Capitolo I. I centri storici come questione aperta: orientamenti e pratiche da ieri a oggi
Capitolo II. Centri storici e strumenti informatici: banche dati e sistemi informativi
Capitolo III. Il Centro Storico come bene della catalogazione (Maria Letizia Mancinelli, Antonella Negri)
Capitolo IV. La Carta del Rischio per il patrimonio culturale (Carlo Cacace)
Capitolo V. La questione semantica, dalle legende ai thesauri: lessico e definizioni
Capitolo VI. Il Centro storico come contesto di valori e criticità: gerarchie, interscalarità e contenuti di un sistema di rappresentazione
Capitolo VII. Unità e Spazi Urbani (con Addenda di Adalgisa Donatelli)
Capitolo VIII. Unità e Fronti Edilizi
Capitolo IX. La schedatura dei centri storici nella Carta del Rischio: un’esemplificazione (Silvia Cutarelli)
Capitolo X. Ontologie per i centri storici (Marta Acierno)
(Non) conclusione
Appendice. Dai dati alle scelte: riflessioni su un caso-studio (Donatella Fiorani, Annarita Martello, Silvia Mercurio)
Abstract
Ringraziamenti
Bibliografia e sitografia
Tavole a colori