Paleografia Numismatica Studi sulla cultura dell'antico Riviste e Annali Archeologia Etruria Meridionale Archeologia e protostoria nella Gallia Cisalpina Divulgazione scientifica Architettura Storia dell'Arte Storia Narrativa e poesia Varie Pittura Scultura Disegno, incisione, grafica Guide storico-artistiche Tradizioni popolari e arte applicata Musei Fotografia Restauro e conservazione Cataloghi di mostre Altre pubblicazioni Pubblicazioni di Arte e Storia Grandi opere Archeologia di Roma e Lazio Cartografia archeologica Epigrafia Topografia antica Ristampe di opere classiche Filologia Etruscologia Storia del collezionismo Letteratura Informatica Topografia Studi sull’architettura Produzione e commerci Storia delle religioni Linguistica Storia delle religioni Studi sull’architettura Storia medievale Musica Storia urbana Studi sull'immagine Ecologia Storia romana Educazione ambientale Storia economica e sociale Diritto romano Cultura greca Storia di Roma poesia Cartografia Storiografia
immagine del libro 1. Johann Joachim Winckelmann. Ville e palazzi di Roma


Libro
Disponibilità: 
No
Prezzo:  €  77,47
Per procedere all'acquisto effettuare il login

eBook (PDF) Prezzo: €  62,00
Per procedere all'acquisto effettuare il login

1. Johann Joachim Winckelmann. Ville e palazzi di Roma


Curato:
   Raspi Serra J.  
Anno Edizione:
  2000
Collana/Rivista:  Quaderni di Eutopia
info
Isbn:
  88-7140-176-X
Materie:
   Studi sulla cultura dell'antico Riviste e Annali
Formato:
  17x24
Allestimento:
  Brossura
Numero Pagine:
  544
Casa Editrice:
  Edizioni Quasar
Cod. :
  AD150101

Trascrizione del manoscritto originale di S. Oloff Montinari.
Traduzione dal tedesco di G. Montinari.

Edizione critica integrale del Manoscritto 68 (Bibliothèque Nationale, Paris) di J.J. Winckelmann, formato da note scritte nelle sue prime visite alle Collezioni Romane. Queste osservazioni riguardano, principalmente, la descrizione delle sculture, oltre che dei rilievi, dei dipinti situati nelle raccolte romane con analisi critiche sui restauri e sull'iconografia, sostenute da un apparato basato sugli Autori e sulle Fonti. Il volume presenta la trascrizione del manoscritto originale e, a fronte, la traduzione in italiano.

"Strette dalla data riportata nell'ultimo cahier ­ giugno 1756 ­ e dallo stesso legame ai Pensieri, oltre che dal richiamo alle opere del Belvedere e del Campidoglio, le carte del manoscritto si devono porre alla metà del 1756, specchio di quel periodo formativo di indagine e di studio agli albori del suo più duro impegno, tracce di una pubblicazione ideata e in seguito tralasciata per un più definito assunto. Più del valore di opera non ultimata, di insieme di note, il manoscritto ha rilievo, con la ricca gamma di commenti, vibrante congerie di lingue antiche e moderne, quale tappa essenziale per la formazione del metodo di Winckelmann, e non solo come primo approccio dell'Autore al vario spettro delle opere romane. Indice del suo percorso evolutivo è l'uso delle fonti. I testi su cui inizialmente aveva esercitato se stesso divengono sempre più finalizzati, sempre più partecipi del contesto, trapassando da citazione erudita a supporto interpretativo. La notazione stessa diviene sicura definizione. È il momento centrale dell'incontro con le opere, dell'infrangersi in esso della vecchia cultura erudita in un esercizio che successivamente si svilupperà nell'interpretazione evolutiva della Storia dell'Arte, nell'elencazione rappresentativa del Saggio sull'Allegoria, nella riduzione de "le immagini... alla mitologia ed alla favola dei Monumenti Antichi Inediti". (Dall'introduzione).
Sommario: Introduzione. Avvertenze. Testo. Traduzione. Annotazioni. Fonti. Autori. Bibliografia. Indice dei nomi e dei luoghi.